Un cane guida per voi?

Info

 

 

Desiderate allevare un cucciolo?

Info

 

 

Bericht einer

Patenschaft

(in Tedesco)

News
 

Giornate di visita

1o Sabato del mese

15:00 h

info
 

Giornata Porte Aperte

Domenica 8 sett. 2019

10:00-16:00 h

foto 2018

 

Scuola (in tedesco)
Cani d’accompagnamento per bambini con autismo (in tedesco)


Cani guida

Link al depliant «Cani guida»

Link alla pagina «Un cane guida per lei?»

Link alla pagina «L'addestramento dei cani»

I cani guida per ciechi in servizio

Permettere a una persona debole di vista di muoversi in maniera sicura e spedita con il suo cane guida, è una strada lunga da percorrere. Il buon addestramento del cane è solo una parte del percorso; la formazione individuale e personalizzata della persona debole di vista, nonché l’assegnazione del cane a lei più adatto sono ulteriori fasi altrettanto fondamentali.

 

Corso Informativo

Sono richiesti alla persona debole di vista requisiti quali un buon orientamento, conoscenze del posto, forma fisica e comprensione delle caratteristiche ed esigenze del cane. Durante un corso informativo di più giorni rivolto a potenziali conduttori di cani guida, la scuola fornisce alle persone deboli di vista interessate informazioni, come ad esempio le basi per la condotta del cane, le possibilità e i limiti del cane guida, la cura e l’alimentazione, nonché l’anatomia e le malattie del cane. Inoltre i partecipanti al corso hanno l’occasione di conoscere i diversi cani guida e hanno la possibilità di fare i primi tentativi di guida con un cane bardato. L’obiettivo del corso è quello di fornire le informazioni principali per poter decidere se un cane guida è adatto alla persona in questione. In risposta i formatori ottengono preziose informazioni sulle esigenze e sulla situazione di vita delle persone deboli di vista, determinanti per la scelta del cane adatto.

Introduzione - Cane e uomo sono un team

Le persone deboli di vista vengono formate su come interagire con il cane guida frequentando un corso introduttivo della durata di diverse settimane presso la loro residenza. La prima settimana di inserimento serve a instaurare un rapporto tra il cane guida e il suo nuovo conduttore, come pure a scoprire il nuovo ambiente. Durante la seconda settimana ha inizio l’attività con la bardatura e l’esercitazione ai percorsi fondamentali.

 

Per la persona debole di vista il cane è uno straordinario strumento di mobilità, ma non è certo un essere miracoloso! Diversi fattori, come un rumore eccessivo, forti odori, distrazione da parte di altri animali o persone, che osservano il cane, gli parlano o gli danno da mangiare, possono ostacolare il lavoro di guida. Anche le condizioni meteorologiche hanno la loro importanza: in caso di caldo eccessivo il cane non è motivato, le strade ghiacciate rendono insicuro il conduttore, la neve copre i passaggi pedonali, la pioggia fitta, la nebbia o la tempesta possono disturbare la concentrazione del cane e del conduttore. Inoltre conta molto anche il rispettivo stato d’animo del conduttore e del cane, che si influenzano vicendevolmente.

 

Il lavoro di un cane guida per ciechi è impegnativo e richiede una forte concentrazione, anche da parte del conduttore. L’ottimo lavoro di guida del cane dipende in gran parte anche dal suo conduttore debole di vista. Egli assume in questo team il ruolo di guida; grazie al suo comportamento coerente e corretto il cane viene incoraggiato e acquisisce sicurezza. In team costituiscono un’unità indivisibile in grado di svolgere le più alte prestazioni.

 

L’accresciuta mobilità della persona debole di vista non è tuttavia l’unico aspetto di questa straordinaria simbiosi: un cane guida per ciechi è più di uno "strumento ausiliario", è un commilitone, un amico, un compagno di vita. E un costruttore di ponti, che tende dei fili invisibili ma stabili tra la persona debole di vista e il suo ambiente. Entrambi, uomo e cane, vanno ammirati: va loro tutto il nostro rispetto e la massima stima.

Assistenza successiva a livello individuale – Perfezionamento delle coppie

La Scuola cani guida per ciechi di Allschwil con il suo consolidato team assiste in qualsiasi momento la persona debole di vista bisognosa di aiuto: per cambiare casa o posto di lavoro, in caso di malattia della persona debole di vista, quando è il cane stesso a necessitare una cura dispendiosa o si deve riprendere un vecchio cane guida. Quest’ultimo, tuttavia, è un caso raro, in quanto i cani guida per ciechi vengono curati affettuosamente fino all’ultimo dai loro detentori. Di regola, un cane guida può restare in servizio mediamente per otto anni circa. Se un cane non è più in grado di condurre per motivi imputabili all’età, la Scuola provvede a ritirare l’animale e a cercare un posto adatto per lui.

Perfezionamento delle coppie

La Scuola organizza regolarmente corsi di perfezionamento per persone deboli di vista e i rispettivi cani guida.