Skip to main content Skip link: Ricerca Skip link: Cosa sono i cani guida per ciechi? Skip link: È interessato? Skip link: Contattateci
Padre, cane d'accompagnamento per autistici e figlio

Buono a sapersi

I requisiti per detenere un cane d’accompagnamento per bambini con autismo

  • I cani addestrati vengono assegnati ai bambini fino a dieci anni.
  • Le famiglie sono residenti in Svizzera.
  • Il bambino ha una diagnosi confermata dal medico di disturbo dello spettro autistico (ASD).
  • Il bambino è in grado di camminare liberamente accanto a un cane.
  • Entrambi i genitori non hanno un impiego a tempo pieno e possono dedicare abbastanza tempo ed energia per il benessere del cane e della famiglia.
  • Il bambino interessato e il cane vivono a casa con la famiglia.
  • Disponibilità della famiglia a collaborare con noi per molto tempo.

Come vengono finanziati i cani d’accompagnamento per bambini con autismo?

Le famiglie con un bambino affetto da autismo ottengono gratuitamente il loro cane d’accompagnamento per bambini con autismo. Anche le spese veterinarie sono coperte dalla Fondazione. Solo i costi per il cibo per il cane per bambini con autismo sono a carico della famiglia, non appena il cane vive con essa. La Fondazione si finanzia con donazioni e lasciti di privati nonché attraverso la vendita di articoli promozionali.

Perché i cani per bambini con autismo vengono assegnati solo ai bambini di età inferiore ai dieci anni?

L'addestramento dei cani d’accompagnamento per bambini con autismo è fatto su misura per i bambini. Ad esempio, è compito del cane fermare il bambino prima che egli corra in strada. I bambini che hanno più di dieci anni al momento dell’assegnazione diventano rapidamente troppo forti per il cane.

I cani d’accompagnamento per bambini con autismo già assegnati alla famiglia continuano a lavorare per essa anche dopo che il bambino ha compiuto dieci anni. È stato infatti dimostrato che una possibile superiorità fisica del bambino rispetto al suo cane d’accompagnamento per bambini con autismo non è più determinante non appena la squadra risulta affiatata. Inoltre, l'obiettivo è anche che il bambino sia sempre meno «dipendente» dal cane e possa spostarsi in modo sempre più autonomo.

Cosa accade al cane d’accompagnamento per bambini con autismo quando va in pensione?

Quando un cane d’accompagnamento per bambini con autismo si ritira all'età di dieci anni dopo aver completato il suo lavoro, può continuare a rimanere con la famiglia e trascorrere la pensione come cane di famiglia. Da quel momento in poi, non indossa più la bardatura da lavoro e i suoi diritti di accesso decadono.

Vuole saperne di più? Qui trova le domande e le risposte generali delle nostre divisioni.