Un cane guida per voi?

Info

 

 

Desiderate allevare un cucciolo?

Info

 

 

Bericht einer

Patenschaft

(in Tedesco)

News
 

 

siamo alla

Swiss Handicap

1.-2.12.2017

Halle 2 Stand A 2010

 

 

Bulletin Ottobre 2017

 

 

Giornate di visita

1o Sabato del mese

15:00 h

info
 

Giornata Porte Aperte

Domenica 2 sett. 2018

10:00-16:00 h

programma 2017

foto 2017

 

Scuola (in tedesco)
Cani d'assistenza (in tedesco)
Cani d’accompagnamento per bambini con autismo (in tedesco)

La Scuola

Edificio e Paesaggio

Nell’area di proprietà della scuola lungo la Markstallstrasse ad Allschwil si presenta un singolare complesso di edifici che s’inserisce armonicamente nel paesaggio, pur risaltando al tempo stesso per le linee nette. La costruzione progettata dallo studio di architettura Stump & Schibli BSA di Basilea colpisce per l’architettura funzionale ed essenziale. La forma degli edifici dall’aspetto freddo viene relativizzata dalla scelta dei materiali e dei colori. Tutte le costruzioni sono raggiungibili da un cortile centrale. I cuccioli che giocano nei giardini con libera uscita al termine del cortile catturano rapidamente l’attenzione del visitatore.

Nel rispetto degli animali e dell’ambiente

Insistente desiderio dei responsabili della scuola era realizzare un edificio in cui i cani potessero essere allevati nel rispetto delle specie e gli uomini si sentissero comunque a proprio agio. Dall’altra parte ci si è sforzati anche di tenere conto degli aspetti ecologici: le grandi superfici del tetto dell’edificio adibito a canile vengono infatti utilizzate per la produzione dell’acqua e l’intera struttura è riscaldata da un impianto di combustione a ritagli di legna.

I cani al centro dell’attenzione

Accanto ai due tratti dei box disposti a forma di L, in grado di ospitare fino a 48 cani, si trova il tratto dell’allevamento con sei box per i cuccioli equipaggiati secondo i ritrovati più moderni della ricerca sul comportamento animale. Tutti i box per i cani hanno riscaldamento a pavimento e abbeveratoio automatico con acqua fresca. I cani possono lasciare autonomamente i box, sia di giorno che di notte, attraverso una botola e soggiornare nel tratto all’aria aperta. Grazie alla particolare disposizione dei box, i cani hanno un contatto visivo tra di loro nella zona esterna. All’interno, invece, possono osservare ciò che accade nei corridoi attraverso i vetri integrati nelle porte dei box. I cani risultano così meglio integrati e non si sentono isolati, il che contribuisce notevolmente a migliorare il loro benessere. Oltre ai prati di libera uscita su erba, la scuola dispone ora di una libera uscita all’asciutto con una parte coperta da utilizzare in caso di cattivo tempo.

Un concetto di spazio ottimale per lavorare razionalmente

L’ampia concezione delle foraggerie consente una preparazione e somministrazione celere e funzionale del cibo. Per la cura quotidiana del corpo sono disponibili, nell’apposito locale per la toelettatura, quattordici tavoli e parecchie vasche da bagno per cani. Anche i gatti sono tornati ad avere il proprio spazio nella nuova Scuola: nell’area creata appositamente per loro e allestita nel rispetto delle esigenze feline con vista sul locale di toelettatura e sugli spazi di libera uscita possono sempre trovare cibo e acqua fresca! Per la conservazione dei vari articoli per cani e delle riserve di cibo è stato previsto un ampio deposito.

Benvenuti visitatori!

La terza parte dell’impianto è composta da un edificio a due piani e dall’appartamento del custode. Nella zona d’ingresso, attrattive vetrine propongono gli articoli pubblicitari della Scuola offerti in vendita ai visitatori nella Giornata delle porte aperte. Al piano seminterrato si trova una sala per proiezioni, accessibile dall’esterno e concepita per ospitare 50 persone; questo livello accoglie anche la caffetteria del personale, la sala pichetto, un locale adibito ad archivio e magazzino per materiale da ufficio e stampati. Gli uffici dell’amministrazione e del settore Allevamento, così come la sala riunioni si trovano invece al piano terra.

Impianto solare

Dall'ottobre 2012 produciamo dell'elettricità solare sul tetto. Qui potete vedere la quantità.